• Un web-bar dello sport per veri amanti del mondo sportivo, dove fairplay,
    lealtà e voglia di vincere la fanno da padroni
    A cura di Fabio Vitucci
  • 29.12.12
    Nella notte NBA, 39 punti del cestista italiano nella vittoria dei Nuggets sul campo dei Mavericks

    Danilo Gallinari si regala la migliore prestazione balistica della sua carriera NBA con i 39 punti che contribuiscono al 106-85 con cui Denver batte Dallas (campione due anni fa) in Texas. Sono state soprattutto le bombe (7/11 da tre) ad aiutare il cestista di Sant’Angelo Lodigiano a raggiungere la quota-record (37 punti il suo vecchio primato), ma anche la difesa dei Mavericks, che ha concesso tantissimo spazio ad uno dei tiratori più puri di tutta la Lega Professionistica americana. "Mi sentivo molto bene - racconta raggiante il 24enne - La mia miglior partita di sempre? Non lo so, sono professionista da quando ho 16 anni, quindi di gare ne ho giocate tante. Ma oggi è stata una di quelle partite in cui tutti i tiri che fai entrano".

    Proprio il tiro da 3 stava facendo penare nell’ultimo periodo il giocatore italiano, comunque alla sua migliore stagione come punti segnati (16,2) dal suo debutto in NBA. Quest’anno tutti aspettano il salto definitivo del Gallo, da coach Karl (che lo ha sempre indicato come uno dei leader della sua squadra) alla critica, che gli riconosce doti fisiche, tecniche e di comprensione del gioco fuori dal comune. Ma un po’ di discontinuità e vari infortuni (prima stagione saltata per un intervento alla schiena e tante altre gare per ragioni mediche) non gli hanno ancora permesso di esprimersi al meglio e di raggiungere il posto che gli spetta: l’All Star Game!!!

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa