• Un web-bar dello sport per veri amanti del mondo sportivo, dove fairplay,
    lealtà e voglia di vincere la fanno da padroni
    A cura di Fabio Vitucci
  • 3.2.13
    Grandissima prestazione della squadra Azzurra in un Olimpico traboccante di entusiasmo: sconfitta la Francia, grande favorita per la vittoria finale

    Dopo un match esaltante, l'Italia batte 23-18 la Francia in una partita ufficiale del Torneo 6 Nazioni, che racchiude le più grandi squadre europee del rugby. Decisiva la meta di Castrogiovanni a 20 minuti dalla fine, dopo una grande invenzione di Jorquera, che ha anche trasformato la punizione successiva. Gli azzurri hanno poi messo al sicuro il punteggio col drop di Burton e sono stati eroici in fase difensiva fino all'ultimo secondo..

    Bellissimo come al solito lo spettacolo a Roma, con i tanti tifosi italiani e transalpini in festa. Da giorni nella Capitale si respirava il clima di questo grande evento, e le attese non sono state deluse. Grande sportività in campo, una chicca l'arbitro microfonato che spiega ogni sua decisione (perchè in serie A gli arbitri parlano tra loro coprendosi la bocca con la mano?) e un tifo veramente eccezionale: questi gli elementi di un pomeriggio magico.

    E sin dalla mattina, in 385 si erano ritrovati alle 9.30 al Salone d’Onore del Coni del Foro Italico: ex azzurri, o figli o parenti dei grandi azzurri che non ci sono più hanno ricevuto il loro cap, numerato in ordine di apparizione con la maglia della Nazionale, hanno abbracciato i loro vecchi c.t. e poi sono andati ad incontrare i giocatori prima del match. Insieme a loro sono poi entrati nello Stadio Olimpico e cantato l’inno di Mameli, infondendo coraggio e ulteriore forza ai ragazzi del c.t. Jacques Brunel.

    E sin dall'inizio gli azzurri sono sembrati dei leoni, con la meta di Parisse a inaugurare le operazioni. Ma nella fase centrale del primo tempo i francesi (la squadra favorita per aggiudicarsi il 6 Nazioni) hanno giocato meglio, ribaldando la situazione con le mete di Picamoles e Fall. Nel secondo tempo però torna la grande Italia dell'inizio, con le giocate decisive già raccontate. E alla fine terzo tempo e grande festa di vero sport, come sempre accade in un campo da rugby.

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa