• Un web-bar dello sport per veri amanti del mondo sportivo, dove fairplay,
    lealtà e voglia di vincere la fanno da padroni
    A cura di Fabio Vitucci
  • 8.8.13
    Dalla Errigo alla Pellegrini fino ad Errani&Vinci: lo sport italiano, più che azzurro, è rosa?

    In attesa dei Mondiali di atletica di Mosca e degli Europei di basket di Slovenia, a farci compagnia in questa calda estate si stanno alternando i Mondiali di nuoto, i tornei di tennis sul cemento americano e i Mondiali di scherma in Ungheria. Da tutte queste manifestazioni sembra emergere un dato inconfutabili: le atlete italiane sono molto più forti dei loro colleghi al maschile! E’ una coincidenza tutta agostana o è un dato ormai incontrovertibile?

    Partiamo dalla scherma: la scuola italiana è stata sempre piena di talenti di ambo i sessi, ma negli ultimi anni a vincere sono state quasi sempre le donne, prima la Vezzali poi la Di Francisca e infine la Errigo (fra l’altro tutte fiorettiste), mentre le vittorie degli uomini sono state più sporadiche. Il podio tutto italiano delle Olimpiadi di Londra, con le nostre tre regine trionfanti, è forse l’emblema migliore: nella scherma, vincono le donne.

    Passiamo ad uno sport in crisi di prestazioni negli ultimi grandi eventi internazionali: il nuoto. Olimpiadi e Mondiali sono state un semi-fallimento per i nuotatori azzurri, ma a tenere a galla la spedizione italiana ai mondiali di Barcellona sono state la “divina” Pellegrini (argento inaspettato in questa stagione quasi sabbatica), la fondista Martina Grimaldi (oro nella 25 km) e Cagnotto (due volte) e Dallapè, d’argento nei tuffi. Unico contributo maschile il bronzo di Paltrinieri nei 1500 metri della giornata di chiusura. Anche qui il verdetto sembra inequivocabile: le donne nuotano (o si tuffano) meglio!

    Nel tennis invece sono anni che non c’è storia: nonostante la strepitosa estate sul rosso di Fognini, vincitore a Stoccarda e Amburgo e finalista ad Umago, a mietere successi da sempre sono le grandissime tenniste azzurre, Schiavone e Pennetta prima ed Errani e Vinci ora, che hanno portato a casa uno Slam, vari tornei, addirittura il primato mondiale nel doppio e la Coppa Davis al femminile! Qui il distacco tra donne e uomini è abissale.

    Quali possano essere i motivi è difficile dirlo, e vediamo se magari già dai Mondiali di atletica il trend potrà invertirsi, ma per ora le donne azzurre battono nettamente i colleghi maschi, e anche se non lo ammetteranno mai in pubblico, un po’ ci godono!

    È presente 1 commento

    Anonimo ha detto...

    Sempre meglio le donne!

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa