• Un web-bar dello sport per veri amanti del mondo sportivo, dove fairplay,
    lealtà e voglia di vincere la fanno da padroni
    A cura di Fabio Vitucci
  • 25.12.13
    Vediamo come si stanno comportando il Mago, Belinelli e Datome… in attesa del Gallo!

    Nella prima annata con 4 cestisti italiani nella lega professionistica più famosa al mondo, i primi mesi hanno mostrato luci ed ombre per i nostri beniamini. In attesa di Danilo Gallinari, ancora ai box dopo l’ennesimo infortunio che sta limitando la sua carriera NBA, il più positivo è stato sicuramente Marco Belinelli, passato quest’estate ai San Antonio Spurs e subito integratosi a meraviglia nei perfetti ingranaggi della macchina guidata da coach Popovic. Il cestista di San Giovanni Persiceto, aiutato nell’ambientamento anche da Manu Ginobili, suo idolo ai tempi della Virtus Bologna, sta dando il suo importante contributo con la second unit degli Spurs, che spesso spacca le partite per i neor-argento, ed è addirittura il migliore tiratore da 3 per percentuale di tutta l’NBA (53,5%): una convocazione per la gara del tiro da 3 dell’All Star Game sembra dovuta!

    Passiamo ad Andrea Bargnani: il Mago in estate è passato ai New York Knicks, lasciando finalmente quei Toronto Raptors che l’avevano scelto come prima scelta assoluta nel 2006 ed eletto uomo-franchigia, ma coi quali da un paio d’anni il feeling si era evidentemente rotto. Da un punto di vista personale Bargnani ha trovato stabilmente il posto in quintetto base, come centro o giocando da 4, e come al solito non fa mancare una produzione di punti ragguardevole. Ma la stagione dei Knicks è stata finora disastrosa, con una chimica di squadra mai trovata, e certo le amnesie difensive di Bargnani non aiutano: giudizio sospeso in attesa di vedere cosa sarà in grado di combinare nella seconda parte di stagione la truppa di coach Woodson.

    E infine parliamo di Datome, soprannominato “Jesus” per i capelli lunghi e la barba, che sta pagando il suo noviziato giocando pochissimi minuti nei Detroit Pistons, squadra ancora alla ricerca di un’identità e di obiettivi chiari. Nelle poche occasioni a disposizione Gigi ha mostrato il suo valore (11 punti di media nelle ultime due uscite!) e ha fatto capire che forse meriterebbe più spazio… speriamo che il coach glielo conceda!

    Buon Natale quindi ai nostri italiani d’America, sperando in una grande seconda parte di regular season e nel ritorno del Gallo!


    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa