• Un web-bar dello sport per veri amanti del mondo sportivo, dove fairplay,
    lealtà e voglia di vincere la fanno da padroni
    A cura di Fabio Vitucci
  • 7.4.14
    Impresa degli azzurri che in rimonta battono 3-2 la Gran Bretagna e dopo 16 anni entrano fra le prime 4 di Coppa Davis

    Dopo sabato era difficile avere fiducia: il doppio era stato sconfitto, seppur con onore, e Murray sembrava irraggiungibile dai nostri atleti… Ma domenica Fabio Fognini ha firmato forse la partita più importante della sua carriera dando una lezione in 3 set all’atleta scozzese, già vincitore di due tornei del Grande Slam, e ha aperto la strada alla facile vittoria di Andreas Seppi contro il modesto Ward. E ora l’appuntamento è a settembre con la Svizzera di Re Roger Federer e di Stanislaw Wawrinka (attuale n. 3 del mondo), in una sfida che al momento sembra davvero impossibile, anche perché la Svizzera sceglierà una superficie veloce e non l’amata terra rossa.

    Ma la tre-giorni napoletana ha messo in luce, oltre al sempre caldissimo pubblico partenopeo, un Fabio Fognini sempre più leader e sempre più vicino al top del tennis mondiale. Anche Andy Murray l’ha incoronato: “Attualmente sulla terra rossa Fognini è uno dei più grandi giocatori al mondo”. I suoi momenti di ‘follia’ non mancano mai all’interno di una partita, ma oggi Fognini è in grado di superarli e di ripartire subito, con una maturità che l’ha portato al n. 13 in classifica Atp e che la love-story con Flavia Pennetta sembra aver addirittura rafforzato. E ora si apre proprio la stagione sul rosso… in attesa della campagna svzzera!

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa